Apple brevetta le mappe in realtà aumentata su iPhone

di

Che Tim Cook creda più alla realtà aumentata che alla realtà virtuale non è più segreto, non stupisce dunque venire a sapere di alcuni nuovi brevetti registrati da Apple riguardo proprio a questa tecnologia immersiva.

Se la VR si limita a utilizzi ben precisi, esperienze a 360 gradi, videogiochi, cinema virtuali, la realtà aumentata può invece far parte del nostro quotidiano dal momento in cui ci alziamo dal letto fino a quando torniamo a dormire. È proprio a questo che puntano sia Microsoft (che sta sviluppando gli HoloLens) che la società di Cupertino, proprio oggi il United States Patent & Trademark Office ha accettato un brevetto della mela morsicata per la navigazione in realtà aumentata su iPhone.

Il nome del brevetto è “Augmented Reality Maps” e - almeno a vedere i classici bozzetti in bianco e nero - sembra un rivoluzionario sistema di navigazione GPS step-by-step. Oggi, impostando un punto di arrivo e uno di partenza, siamo in grado di vedere su una mappa la strada che stiamo percorrendo e quella da percorrere, questa nuova tecnologia invece aggiunge tutte le indicazioni sulle vere strade, catturando le immagini con il sensore della fotocamera e arricchendole grazie alla tecnologia 3D.

Cambierebbe dunque totalmente il modo di camminare, di orientarsi per strada in una città che non conosciamo, anche perché così potremmo avere informazioni sugli edifici in tempo reale, sui ristoranti e su qualsiasi punto di interesse attorno a noi. Dopo le dichiarazioni di Tim Cook, ci sembra ora abbastanza sicuro il fatto che Apple stia sviluppando un software simile da montare sul prossimo iPhone (o sugli iPhone del futuro).

Quanto è interessante?
0
Apple brevetta le mappe in realtà aumentata su iPhone