Apple brevetta il sensore per le impronte sotto lo schermo, addio tasto Home?

di

Chi quest’anno si aspettava un nuovo iPhone totalmente innovativo, a 360 gradi, probabilmente è rimasto deluso, il prossimo però potrebbe essere l’anno del riscatto.

Del resto ricorre il decimo anniversario dall’uscita del primo melafonino e Apple potrebbe avere in serbo novità mai viste: ad esempio le prime indiscrezioni indicano un sensore per le impronte, camera FaceTime e sensori di prossimità sotto il display. La società di Cupertino ha infatti depositato, presso lo United States Patent and Trademark Office (USPTO), un brevetto che riguarda una tecnologia in grado di leggere le impronte digitali delle nostre dita attraverso lo schermo touch. Tecnicamente si chiama “Capacitive fingerprint sensor including an electrostatic lens”, che tradotto sarebbe sensore di impronte capacitivo con lente elettrostatica, ed è formata da:

- una struttura dielettrica con una superficie di contatto ed una superficie sensibile
- degli elementi capacitivi posti vicino la superficie sensibile della struttura dielettrica
- una lente elettrostatica all’interno della struttura dielettrica

A oggi non abbiamo visto ancora nulla di simile poiché, a causa della separazione tra superficie di contatto (dove noi posiamo il dito) e la matrice di rilevamento, la lettura non è precisa. Le lenti elettrostatiche invece andrebbero a risolvere questo problema, rendendo più nitida la struttura dell’impronta. Il 2017 potrebbe dunque essere l’anno della svolta storica, durante il quale Apple dirà addio a uno dei suoi simboli, il tasto Home, magari per creare un iPhone con cornici ridotte all’osso e diversi elementi integrati sotto lo schermo.

Quanto è interessante?
0
Apple brevetta il sensore per le impronte sotto lo schermo, addio tasto Home?