Apple Card accusata di sessismo: la denuncia di Steve Wozniak

Apple Card accusata di sessismo: la denuncia di Steve Wozniak
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel fine settimana la carta di credito Apple Card è stata al centro di un acceso di dibattito a causa dei differenti limiti di spesa imposti alle persone di sesso femminile rispetto alla controparte maschile. Alla discussione ha preso parte anche il cofondatore di Apple, Steve Wozniak, che ha confermato i rapporti.

Woz infatti ha affermato che Apple Card discriminerebbe le donne limitando il loro credito. La prima denuncia era arrivata dal programmatore web ed autore David Heinemeir Hansson nella giornata di giovedì, attraverso un tweet in cui ha definito il programma della Mela "sessista".

Lo sviluppatore ha infatti affermato che l'algoritmo di Apple Card avrebbe dato a lui e sua moglie limiti di credito diversi, nonostante le dichiarazioni fiscali comuni. "L'algoritmo mi ha dato un credito 20 volte superiore rispetto a quello dato a mia moglie, e non posso presentare ricorso" ha affermato nel messaggio, che è rapidamente diventato virale ed è stato ritwittato migliaia di volte.

Il cofondatore Steve Wozniak è intervenuto solo sabato per confermare che lui e sua moglie Janet Hill hanno avuto un problema simile. Il programma di Apple gli ha riconosciuto un credito dieci volte superiore a quello di Hill.

"Ci è successa la stessa cosa. Non abbiamo conti bancari separati o carte di credito o attività di alcun tipo. Entrambi abbiamo gli stessi limiti elevati sulle nostre carte, inclusa la nostra AmEx Centurion, mentre su Apple Card sono diversi" ha affermato Wozniak, il quale ha aggiunto che sua moglie ha provato a mettersi in contatto con il supporto Apple senza però ricevere alcun riscontro.

Secondo Wozniak, ad essere sessista sarebbe l'algoritmo che assegna i limiti di credito.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
6