Apple Card non è immune da truffe e clonazioni: ecco il primo caso di skimming

Apple Card non è immune da truffe e clonazioni: ecco il primo caso di skimming
di

Quando Apple lo scorso giugno ha presentato la Apple Card, si è soffermata sulle innumerevoli misure di sicurezza messe in campo per evitare che gli utenti vengano truffati. Tuttavia, un proprietario della Card della Mela ha segnalato sul forum di supporto di essere stato vittima di una truffa.

In una discussione aperta sulla community ufficiale di Apple, l'utente sostiene che la propria carta sarebbe stata utilizzata per effettuare acquisti da diversi stati, lontani da dove si trovava. "Non so come sia potuto succedere" si legge nel thread, in cui afferma che "è impossibile clonare la carta visto che non è presente alcun numero" a differenza di quanto accade con i bancomat tipici.

La Apple Card infatti si contraddistingue dalla concorrenza per la totale assenza di numeri sul fronte e retro, che rappresenta un sistema di sicurezza ad hoc per evitare che possa essere clonata. MacRumors sostiene che l'uomo potrebbe essere stato vittima di un attacco di skimming: evidentemente al momento del prelievo non si è accorto che sull'ATM era stato montato uno skimmer sopra la fessura d'inserimento che l'ha registrato mentre inseriva il PIN.

La storia ci insegna che anche se si utilizza una Apple Card è comunque necessario controllare che lo sportello non sia stato manomesso, per evitare di trovarsi di fronte a spiacevoli sorprese. Apple al momento non ha commentato la questione.

FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
4