Apple fa causa a NSO Group per Pegasus e smette di vendere in Turchia

Apple fa causa a NSO Group per Pegasus e smette di vendere in Turchia
di

Vi ricordate della questione dello spyware Pegasus? Ebbene, ora la vicenda si arricchisce di un nuovo importante capitolo. Infatti, Apple ha fatto causa all'azienda israeliana NSO Group.

In particolare, stando anche a quanto riportato da TechCrunch e The Verge, nonché come si può leggere in un comunicato pubblicato su businesswire, la società di Cupertino ha scelto di portare in tribunale la succitata realtà per via del fatto che NSO Group avrebbe fornito il software utilizzato per spiare gli utenti Apple. In questo contesto, Tim Cook e soci vogliono mettere fine a quello che descrivono come un "abuso di spyware "sponsorizzato" dallo Stato", tentando di arrivare al "ban" della società per quel che concerne l'utilizzo di software, servizi e dispositivi Apple.

D'altronde, ricordiamo che l'azienda di Cupertino non è la prima a fare causa alla società israeliana, in quanto in passato anche Amnesty International e WhatsApp hanno fatto lo stesso (in realtà la lista è ben più lunga, dato che ci sono, ad esempio, anche Microsoft e Google). In ogni caso, Apple ha accusato NSO Group di aver creato sofisticate tecnologie di sorveglianza senza avere un'effettiva responsabilità. In particolare, il software dell'azienda israeliana sarebbe stato usato per effettuare attacchi mirati a utenti di "alto profilo".

L'obiettivo dichiarato di Apple è quello di mettere fine a tutto ciò e in questo contesto la società di Tim Cook ha annunciato che "metterà sul piatto" 10 milioni di dollari per supportare "la ricerca e la difesa relativi alla sorveglianza informatica". In ogni caso, l'azienda di Cupertino ha anche rilasciato maggiori dettagli sul presunto modo in cui il software di NSO Group sarebbe stato utilizzato malevolmente. Per tutti i dettagli in tal senso, potete fare riferimento al documento pubblicato sul portale ufficiale di Apple (in inglese).

Per il resto, sempre nella giornata del 23 novembre 2021 è emersa un'altra notizia non di poco conto che vede coinvolta l'azienda di Tim Cook. Infatti, stando anche a quanto riportato da iDownloadBlog e MacRumors, Apple avrebbe deciso di smettere di vendere i suoi prodotti in Turchia a causa del declino economico del Paese. Lo "stop" potrebbe essere temporaneo, ma a questo punto non è chiaro quanto potrebbe durare. In ogni caso, se volete approfondire quello che sta accadendo in Turchia, potete fare riferimento all'approfondimento di Reuters.

Quanto è interessante?
5
Apple fa causa a NSO Group per Pegasus e smette di vendere in Turchia