Apple, il chip A15 Bionic avrà 6 core come A14 Bionic ma performance migliori

Apple, il chip A15 Bionic avrà 6 core come A14 Bionic ma performance migliori
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il chip A15 Bionic in arrivo con iPhone 13, smartphone che vedrà un aumento del 20% nella produzione, potrebbe rivelarsi particolarmente interessante: alcune recenti indiscrezioni lo danno in arrivo con molte caratteristiche simil al predecessore A14 Bionic, ma con delle performance migliorate e una maggiore efficienza energetica.

Assieme al report di Bloomberg riguardo al suddetto aumento della produzione, infatti, si è parlato anche del chipset prodotto da TSMC. La configurazione dovrebbe restare la stessa di A14 Bionic, dunque con due core ad alte prestazioni e quattro ad alta efficienza energetica, ma la differenza maggiore riguarderà la produzione stessa del chipset.

Il colosso di Cupertino potrebbe essere in contatto con il produttore di semiconduttori taiwanese per utilizzare il nodo N5P, sempre basato sull’architettura a 5 nanometri ma in una versione migliorata che con ogni probabilità comporterà lievi guadagni in performance ed efficienza energetica, puntando quindi soprattutto sulla durata della batteria e sul rapporto con le prestazioni.

Sarà poi compito di Apple trovare l’equilibrio perfetto per far sì che iPhone 13 Pro e Pro Max possano sfruttare al meglio i loro display a frequenza di aggiornamento variabile e il modem 5G in dotazione, evitando di consumare troppa energia con il loro utilizzo quotidiano. In ogni caso, essendo dei semplici rumor invitiamo come sempre i lettori a considerarli cum grano salis.

Apple è anche al lavoro sul chip M2, il quale potrebbe debuttare con il nuovo modello di MacBook Air atteso per il lancio nella prima metà del 2022.

FONTE: Bloomberg
Quanto è interessante?
3