Anche Apple avrebbe dato il via ai licenziamenti: interessata la vendita al dettaglio

Anche Apple avrebbe dato il via ai licenziamenti: interessata la vendita al dettaglio
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La decisione di Google di licenziare 12mila dipendenti ha avuto un eco importante nel comparto tech, in quanto ha segnato per molti la fine dell’epoca d’oro delle big tech. A quanto pare però anche Apple avrebbe dato il via ad alcuni tagli, sebbene non l’abbia annunciato in via ufficiale.

Con una mail inviata ad AppleInsider, infatti, si è scoperto che Apple avrebbe informato alcuni dipendenti non stagionali impiegati nel comparto retail del loro imminente licenziamento. La mail è stata verificata da varie fonti ed a quanto pare almeno allo stato attuale sarebbe stata mandata ai dipendenti che lavorano presso i punti vendita come Best Buy, a cui è stato dato un preavviso di 30 giorni.

Non è chiaro quante persone siano interessati da questi tagli, tanto meno se coinvolgeranno anche altri settori o meno e da Cupertino non sono arrivate conferme o smentite.

Come riportato da Wccftech, Best Buy ed Apple spesso assumono dipendenti stagionali per soddisfare la domanda per determinati prodotti. Solitamente questo accade durante le festività natalizie o a ridosso del lancio di nuovi Mac o iPhone. Tuttavia, l’AppleInsider osserva che per i stagionali i contratti sono già scaduti e non rientrerebbero in tali licenziamenti.

Nella seconda parte della mail, viene suggerito che i dipendenti dell’assistenza clienti al dettaglio verranno informati nei prossimi giorni dei tagli, ma a riguardo ancora non sono emerse conferme.

Lo scorso novembre, alcuni rumor parlavano di una Apple pronta a bloccare le assunzioni per fare fronte alla recessione.

Quanto è interessante?
4