Apple disegnerà i modem 5G degli iPhone dal 2023, la produzione passa a TSMC

Apple disegnerà i modem 5G degli iPhone dal 2023, la produzione passa a TSMC
di

La scorsa settimana è emerso online un report secondo cui Apple produrrà in casa i modem 5G per iPhone e iPad dal 2023 in poi. Si tratta di una notizia che potrebbe avere un grande impatto nel settore elettronico, slegando quasi del tutto Apple da Qualcomm e dai chip prodotti da quest'ultima.

Poche ore fa è trapelata online una seconda conferma della nuova politica aziendale di Cupertino, poiché secondo Nikkei Asia TSMC inizierà a produrre i primi chip per modem 5G nel 2023: il tempismo di questa mossa è quantomeno sospetto, specie considerando che TSMC è l'azienda che rifornisce Apple di chip per quasi tutti i propri dispositivi, compresi i chipset per iPhone e Mac disegnati dalla Mela, come la serie A o la serie M.

Quanto riportato da Nikkei Asia si unisce dunque al report della scorsa settimana e ad una dichiarazione di pochi giorni fa di Qualcomm, secondo cui l'azienda produrrà dal 2023 solo il 20% dei modem 5G per iPhone, per dare un quadro più completo della situazione: probabilmente, sull'iPhone del 2023 vedremo montata quasi unicamente componentistica progettata a Cupertino e realizzata da TSMC, mentre solo alcuni modelli continueranno ad utilizzare parti comprate da Qualcomm.

Secondo quanto riportato da Nikkei Asia, inoltre, "Apple starebbe pensando di adottare il processo produttivo a 4 nm di TSMC per la produzione di massa dei suoi chip per il 5G, secondo quattro fonti vicine all'azienda. Inoltre, la compagnia sta sviluppando anche delle componenti per la gestione delle frequenze radio e delle onde elettromagnetiche, che dovrebbero completare il modem. Apple sta lavorando ad un chip di gestione della batteria pensato appositamente per questo modem".

Il sodalizio di Apple e TSMC, dunque, dovrebbe allargarsi dai chipset anche ai modem 5G, ammesso che la crisi dei semiconduttori non peggiori: pochi mesi fa, infatti, TSMC si era vista costretta ad aumentare i prezzi dei chip Apple per rispondere alla carenza di materie prime ed all'allungarsi dei tempi di consegna.

FONTE: MacRumors
Quanto è interessante?
3