Apple: ex dipendente va in prigione, deve alla società 4,4 milioni di Dollari

di

Un ex dipendente di Apple è stato condannato per frode da un tribunale americano e dovrà risarcire al datore di lavoro 4,4 milioni di Dollari, oltre a scontare un periodo di detenzione. Paul Devine, questo il nome, è stato licenziato nel 2010 dal colosso di Cupertino dopo essere stato arrestato con l'accuso di attività illecita.

Successivamente si è venuto a sapere che Devine aveva trafugato diversi dati sensibili da Apple per condividerli con delle fonti che a loro volta gli avrebbero pagato ingenti somme per ricevere le informazioni private, che avevano ad oggetto i prezzi dei prodotti e le specifiche tecniche. L'ex dipendente ha però confessato il tutto e dovrà trascorrere un anno ed un giorno in prigione, e dovrà anche risarcire la Mela.  

FONTE: NeoWin
Quanto è interessante?
0