Apple: gli accordi con le etichette musicali sotto indagine in Europa

di

Secondo un rapporto pubblicato dal Financial Times, gli accordi firmati da Apple con le varie etichette musicali sarebbero finiti sotto la lente degli organi regolatori dell'Europa. Un numero di case discografiche, infatti, avrebbero ricevuto dei questionari riguardanti le partnership siglate con il produttore dell'iPhone. Le tempistiche non sono casuali, dal momento che si dice sia sempre più vicino il lancio del nuovo servizio di streaming musicale di Apple, che ovviamente utilizzerà i brevetti e tecnologie proprietarie di Beats, l'azienda acquistata l'anno scorso per 3 miliardi di Dollari.

Il Financial Times fa notare che questo tipo di controllo è di solito innescato da una denuncia formale presentata alla Commissione Europea, ma è probabile che si tratti di un semplice controllo esplorativo, visto che l'Unione Europea almeno al momento non ha ufficializzato alcun tipo d'indagine riguardante la società di Cueprtino.
I funzionari comunque sarebbero preoccupati in quanto Apple potrebbe sfruttare la sua influenza nel mondo musicale per fare concorrenza sleale ad altri servizi, come Spotify, ma anche per convincere le varie case ad abbandonare il supporto allo streaming musicale gratuito, il che frenerebbe molte creature concorrenti che offrono anche la loro libreria gratuitamente. Molti artisti ed etichette, infatti, si sarebbero lamentati in quanto la musica in streaming gratuita non pagherebbe abbastanza, ed è proprio questa la preoccupazione più grande dell'antitrust. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0