Apple e Google di nuovo nel ciclone: in Sud Corea una nuova legge sui pagamenti

Apple e Google di nuovo nel ciclone: in Sud Corea una nuova legge sui pagamenti
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre in territorio americano Apple è già venuta incontro agli sviluppatori consentendo finalmente i pagamenti al di fuori dell'App Store, seppur con delle limitazioni, la guerra per le microtransazioni nel resto del mondo sembra essere ancora agli inizi.

il campo di battaglia si sposta questa volta in Corea del Sud dove in queste ore è stata approvata una legge che obbligherà gli store principali a consentire metodi di pagamento alternativi. Il disegno di legge costringerebbe pertanto Apple e Google ad aprire le porte delle proprie piattaforme di distribuzione delle applicazioni, oltre a prendere di mira le tempistiche di approvazione "irragionevoli".

Questo duro colpo sferrato dal governo sudcoreano potrebbe avere pesanti ripercussioni anche fuori dai confini del Paese asiatico. I due colossi californiani, infatti, sono ormai impegnati su più fronti per questa problematica relativa all'App Store e al Play Store.

Ben nota ormai la lunga diatriba fra Apple ed Epic sul caso Fortnite in Australia, mentre solo di recente entrambe le aziende sono finite nel mirino dell'Antitrust americana.

Il crescente interesse della politica per il mondo tecnologico potrebbe portare a un imponente cambiamento nel mercato della distribuzione delle app, ma ancora non sappiamo come reagiranno le due aziende. Di certo, l'apertura di Apple delle scorse ore potrebbe giocare a suo favore, mentre cruciale per Google potrebbe essere la caratteristica apertura del sistema operativo Android che di fatto non pone grosse limitazioni nel sideload di applicazioni e nell'installazione di store alternativi.

FONTE: ENGADGET
Quanto è interessante?
5