Apple e Google rimuovono l'app di Parler: il "social network alternativo" di Donald Trump

Apple e Google rimuovono l'app di Parler: il 'social network alternativo' di Donald Trump
di

Apple e Google hanno rimosso dai rispettivi store l'applicazione ufficiale di Parler, il social network alternativo di cui ha parlato Donald Trump a seguito del ban da Twitter. La decisione è arrivata a seguito delle violenze al Campidoglio degli Stati Uniti di qualche giorno fa.

L'applicazione è molto popolare tra i sostenitori del tycoon e di ambienti legati all'estrema destra, ed è finita al centro della bufera in quanto per molti sarebbe servita per organizzare i raid al Congresso Americano.

Google, nel comunicato diffuso, ha affermato che la decisione di rimuovere Parler è stata presa a seguito della "continua pubblicazione di contenuti che incitano alla violenza negli Stati Uniti". Il colosso dei motori di ricerca sottolinea anche che si è trattata di una scelta ovvia per "proteggere la sicurezza degli utenti, in quanto le nostre norme richiedono che le app che visualizzano contenuti generati dagli utenti abbiano norme di moderazione che prevedano la rimozione di contenuti come quelli che incitano alla violenza".

Parler non è più disponibile sul Play Store, ma chiaramente coloro che hanno scaricato l'app in passato potranno continuare ad utilizzarla.

Apple ha inviato una mail al CEO di Parler, John Matze, invitandolo a moderare e rimuovere "efficacemente i contenuti che incoraggiano attività illegali". La Mela ha dato alla società 24 ore per mettersi in regola, ma il CEO Matze ha già affermato di non essere d'accordo, ecco perchè probabilmente nelle prossime ore si procederà con la rimozione.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
3