Apple ha intenzione di riscrivere completamente l'app Mappe: guerra a Google Maps?

Apple ha intenzione di riscrivere completamente l'app Mappe: guerra a Google Maps?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Finalmente il colosso di Cupertino è pronto per rivoluzionare il suo servizio di navigazione, Maps, che sin dal suo annuncio durante il Keynote di qualche anno fa non è mai riuscito a convincere gli utenti, a causa delle sue indicazioni imprecise e spesso fuorvianti. Che sia ora di dare battaglia a Google Maps?

Stando a quanto riportato da TechCrunch, presto gli utenti della mela morsicata non dovranno più affidarsi a Google per arrivare a destinazione: Apple sarebbe al lavoro per introdurre negli Stati Uniti un nuovo sistema di mappatura, completamente riscritto da zero, in grado di funzionare con i dati raccolti e immagazzinati dalla società stessa.

Una piccola preview della nuova app Maps verrà rilasciata a partire dalle prossime settimane, disponibile solo ad una ridotta sezione di utenti selezionati. Potranno testare con mano il nuovo navigatore targato Apple le persone che hanno installato sul proprio dispositivo la versione beta di iOs 12, e le uniche aree geografiche disponibili al momento pare siano specificamente legate alla città di San Francisco e alla Bay Area.

Sempre secondo TechCrunch, la copertura del servizio verrà estesa questo autunno con l'introduzione della parte settentrionale della California, mentre il resto degli Stati Uniti verrà aggiunto "sezione per sezione nel corso del prossimo anno", una politica confermata dal direttore del progetto Eddy Cue. Inoltre nei piani futuri di Cupertino ci sarebbe il rilascio della "nuova" Maps per tutte le versioni di iOs; Cue conferma che Apple ha investito molto denaro nell'ammodernamento del suo servizio di navigazione, per renderlo all'altezza del compito che dovrà svolgere, e probabilmente per farlo anche diventare un'alternativa concreta a Google Maps.

La nuova versione di Maps funzionerà esclusivamente con i dati raccolti da Apple, e non si affiderà più alle mappature fornite dai servizi di terze parti sulle quali si basava la vecchia incarnazione sin dal suo lancio, avvenuto nel 2012. Per ottenerli, l'azienda di Cupertino utilizzerà due sistemi: il primo, comune a molti altri servizi di navigazione (tra i quali figura quello di Google), consiste in una intera squadra di veicoli dotati di appositi sensori e guidati dagli autisti della Mela in giro per le città americane; il secondo invece chiama in causa gli iPhone degli utenti, dato che Apple raccoglierà in modo anonimo una parte dei dati di viaggio elaborati da Maps, per tenere aggiornato il sevizio su possibili incidenti o rallentamenti.

I pochi fortunati che avranno accesso alla "nuova" Maps potranno inoltre notare sin da subito i cambiamenti estetici nel modo di visualizzare le mappe: ora i parchi ed i boschi saranno di un verde più acceso, come anche i fiumi risulteranno più nitidi e le strade più facilmente distinguibili in base all'importanza. Ad ogni modo Apple non ha intenzione di effettuare un redesign completo dell'app, ma la differenza dal punto di vista estetico sarà comunque notabile.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
1
Apple ha intenzione di riscrivere completamente l'app Mappe: guerra a Google Maps?