Apple invita gli sviluppatori a non promuovere le app con immagini violente

di

Apple bada molto alla propria immagine ed in generale all'estetica dei propri servizi, ed a quanto pare starebbe prestando maggiori attenzioni anche all'App Store e le immagini promozionali delle varie applicazioni. Secondo quanto riportato da alcuni sviluppatori a Pocket Gamer, infatti, il colosso di Cupertino starebbe rifiutando la pubblicazione di giochi che includono di immagini e screenshot violenti o armi in vista.

Il tutto si applicherebbe anche alle icone delle applicazioni . Gli sviluppatori di Rooster Teeth vs Zombiens, infatti, sono stati costretti a rimuovere una pistola dall'icona del gioco per sostituirla con una mazza da baseball. Al momento la situazione non spaventerebbe più di tanto gli sviluppatori, in quanto Apple li ha esplicitamente informati che non accetterà “immagini che mostrano scene di violenza contro gli esseri umani”. Ovviamente la decisione si applica solo ai contenuti promozionali e non ai videogiochi in sé, quindi i FPS o titoli del genere potranno continuare ad essere pubblicati.
Non è comunque la prima volta che Apple cambia la propria policy sui videogiochi: lo scorso dicembre infatti la Mela respinse la richiesta di pubblicazione di Papers su iPad a causa di alcune immagini di nudo, una decisione che però fu prontamente invertita. Ciò che sottolinea massicciamente la soietà di Cupertino è che la vendita dei giochi su App Store avviene in maniera diversa rispetto agli altri canali. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0