Apple, mini rivoluzione interna: Phil Schiller non sarà più a capo del marketing

Apple, mini rivoluzione interna: Phil Schiller non sarà più a capo del marketing
di

Cambio al vertice per Apple. Il colosso di Cupertino ha annunciato che Phil Schiller, una delle figure più importanti del mondo Apple, non sarà più il responsabile della divisione marketing, ma diventerà "Apple Fellow".

Informazioni su questo nuovo ruolo non ne sono arrivate, ma a giudicare dalle dichiarazioni di Tim Cook è paragonabile ad una onorificenza interna. Il dirigente, che lavora per Apple dal 1987, continuerà ad essere a capo dell'App Store e della divisione Apple Events, e riferirà direttamente al CEO.

Tim Cook, in una lettera aperta pubblicata sul sito web di Apple, ha riconosciuto che "Phil ha aiutato a rendere Apple la società che è oggi, fornendo il suo contributo in aspetti ampi, vasti e profondi. In questo nuovo ruolo continuerà a mettere a disposizione di Apple la sua esperienza e spirito". Schiller, di risposta, ha affermato che "lavorare per Apple è stato un sogno divenuto realtà. Lavorare su così tanti prodotti con amici come Steve e Tim è stato un piacere. Sono entrato in Apple quando avevo 27 anni, e quest'anno ne ho compiuto 60, un'età che mi ha spinto a fare alcuni cambiamenti nella mia vita. Continuerò a lavorare qui finchè mi vorranno, ma voglio passare un pò di tempo con la mia famiglia, i miei amici e su alcuni progetti personali a cui tengo molto".

Al suo posto, a capo del marketing, arriverà Greg Joswiak, che ha guidato la campagna di marketing di molti prodotti Apple tra cui il primo iPhone.

Quanto è interessante?
3