Apple nel mirino della Russia: avviata indagine Antitrust per presunto monopolio App Store

Apple nel mirino della Russia: avviata indagine Antitrust per presunto monopolio App Store
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La sentenza del processo Epic Games v. Apple relativa alle forme terze di pagamento in-app implementate dagli sviluppatori di prodotti su App Store costituisce un precedente importante per gli organi Antitrust globali. Anche il FAS russo, infatti, ha avviato un’indagine formale ai danni della Mela per le restrizioni poste agli sviluppatori.

Il Federal Antimonopoly Service russo tramite il suo sito Web ha ufficializzato, giusto nella giornata di oggi, l’avvio di un’indagine per presunta violazione delle leggi antitrust sull'App Store, e sulle restrizioni di Apple che impediscono agli sviluppatori di affidarsi a metodi di pagamento di terze parti all’interno delle loro applicazioni. Ciò avviene in seguito all’avvertimento di “cessare la violazione della legislazione antimonopolio” rilasciato dal governo russo a fine agosto 2021.

Il mancato rispetto di tale avviso ha dunque portato all’apertura di un caso contro Apple. Se tale indagine formale dovesse confermare la violazione delle leggi anti-concorrenziali, allora il colosso di Cupertino potrebbe trovarsi costretta a pagare una multa dalla natura ancora ignota.

In tale caso, si tratterebbe della seconda sanzione ai danni della Mela dopo le indagini della FAS russa. Nell’aprile 2021, infatti, l’azienda statunitense è stata multata per 12 milioni di Dollari, anche in tale circostanza per violazione delle regole anti-monopolio. Insomma, Tim Cook e soci non possono stare tranquilli.

Sempre a proposito di Apple, ricordiamo che sul mercato da ieri è disponibile l’aggiornamento per iOS 14, contenente importanti patch di sicurezza.

FONTE: FAS
Quanto è interessante?
3