Apple, nuovo brevetto per la Virtual Reality: è il turno dei "controller"

Apple, nuovo brevetto per la Virtual Reality: è il turno dei 'controller'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver appreso delle intenzioni di Apple di rendere il suo primo headset per la Realtà Virtuale un peso piuma, torniamo a parlare di questo interessante progetto del colosso di Cupertino per alcuni nuovi dettagli sui metodi di tracking.

Un device unico necessita infatti di controller altrettanto unici. Ecco perché, dagli ultimi brevetti depositati, sembra che Apple sia al lavoro su una tecnologia in grado di rendere preciso e affidabile il controllo tramite il tracciamento delle mani, che verranno poi anche renderizzate all'interno dell'esperienza virtuale.

L'input dovrebbe essere ottenuto attraverso l'elaborazione delle informazioni acquisite dal sensore di profondità e, ovviamente, dalle camere di tracciamento.

Come suggerisce anche la fonte, sebbene possa suonare come una novità assoluta, sul nuovo visore standalone di Oculus questa metodologia è stata già implementata al lancio. Nella nostra recensione di Oculus Quest 2 abbiamo avuto modo di provare l'analoga proposta di Facebook per l'input a mani libere che, per quanto comodo, ci ha restituito qualche incertezza rendendo comunque preferibile l'utilizzo dei controller tradizionali.

Al momento però non è possibile trarre conclusioni sulla proposta di Apple, poiché si tratta probabilmente di una tecnologia ancora allo stato embrionale. Restiamo dunque in attesa e vi ricordiamo che proprio nelle scorse ore il mercato della Virtual Reality ha perso un tassello fondamentale della sua storia.

FONTE: TECHRADAR
Quanto è interessante?
3
Apple, nuovo brevetto per la Virtual Reality: è il turno dei 'controller'