Apple: l'obiettivo è comprare il cobalto per le batterie direttamente dai minatori

INFORMAZIONI SCHEDA
di

A quanto pare, Apple starebbe lavorando per ridurre il più possibile i costi di produzione per i propri iPhone. Secondo quanto affermato oggi da Bloomberg, il gigante di Cupertino sarebbe al lavoro per acquistare forniture a lungo termine di cobalto, un ingrediente essenziale per le batterie, direttamente dai minatori.

Come dicevamo poco sopra, il cobalto è fondamentale nella produzione delle batterie agli ioni di litio che si trovano nei telefoni, nei laptop e nei tablet.

La famosa agenzia di stampa estera sostiene che i colloqui sarebbero iniziati di recente, vista la rapida crescita della domanda di batteria che potrebbe portare ad una carenza di materia prima. Apple, infatti, ha molte ragioni per essere preoccupata in quanto sia i telefoni che le auto elettriche dipendono dal cobalto, il cui prezzo è raddoppiato negli ultimi 12 mesi, secondo quanto affermato da InvestmentMine.

L'obiettivo della compagnia di Tim Cook è ottenere un contratto da diverse migliaia di tonnellate di cobalto all'anno per cinque anni o più, dopo di che probabilmente virerà su altre tecnologie per le batterie. Aziende come BMW, Volkswagen e Samsung stanno cercando di fare lo stesso per le forniture di metallo da utilizzare nella produzione di veicoli elettrici.

Negli ultimi anni Apple ha aumentato il suo impegno con i minatori di cobalto a causa del controllo da parte delle organizzazioni internazionali per i diritti umani. Circa il 60 per cento delle forniture mondiali di cobalto provengono dalla Repubblica Democratica del Congo, ed il 20 per cento è estratto a mano dai bambini, secondo quanto affermato da Amnesty International.

Lo scorso marzo, Apple ha annunciato che avrebbe smesso di acquistare cobalto estratto a mano nel Congo a seguito delle denunce di sfruttamento del lavoro minorile arrivato.

FONTE: CNET
Quanto è interessante?
5