Apple, prime informazioni sui chip M4: saranno a 2 nm, in arrivo nel 2025?

Apple, prime informazioni sui chip M4: saranno a 2 nm, in arrivo nel 2025?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sono passati solo un paio di mesi dal lancio dei chip M3 di Apple Silicon: la lineup di SoC di nuova generazione della Mela Morsicata, addirittura, è ancora incompleta. Ciononostante, alcuni insider hanno già iniziato a parlare dei chip M4, la cui produzione dovrebbe iniziare nel corso del 2025.

Che Apple stia già sviluppando i chip del futuro, forse addirittura fino alla generazione M5 (e A19 per iPhone), è un fatto pressoché scontato e, per certi versi, naturale visti i cicli di sviluppo della Mela Morsicata. Tuttavia, finora non si è saputo nulla sui chip M4, se non altro perché la generazione M3 è ancora ben lungi dal concludersi.

Il portale DigiTimes ha però finalmente rotto il silenzio attorno ai SoC Apple Silicon di quarta generazione: questi ultimi verranno prodotti con un nodo a 2 nanometri di TSMC, e verranno lanciati nel corso del 2025. Sembra proprio che Apple sarà la prima cliente di TSMC ad usufruire del nuovo nodo a 2 nm dell'azienda taiwanese, esattamente come già avvenuto per i chip M3 (e A17 Pro) e il nodo a 3 nm.

Incrociando il leak con alcune vecchie indiscrezioni, possiamo dunque aspettarci un cambio di nodo produttivo tra M3 e M4, ma anche tra M4 ed M5. La quinta generazione di chip di Apple Silicon, infatti, potrebbe essere prodotta a partire dal 2027 con un nodo A14 sviluppato da TSMC: se davvero lo sviluppo di questa tecnologia fosse così rapido, Apple potrebbe superare Intel con i Macbook con chip M5, implementando per prima dei chip a 1,4 nanometri.

Ovviamente, il passaggio dai 3 ai 2 nanometri (e poi agli 1,4 nanometri) dovrebbe portare con sé una pletora di miglioramenti prestazionali e di efficienza dei chip, incrementando la densità dei transistor, il numero di questi ultimi a parità di spazio e le performance generali dei SoC, e diminuendo al contempo i loro consumi energetici.

FONTE: Macrumors

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi