Apple rilascia iOS 11 con il nuovo Centro di Controllo e le nuove notifiche

di

Apple ha da poco iniziato la distribuzione su iPhone, iPad ed iPod di iOS 11, la nuova versione del sistema operativo mobile presentata nel corso del keynote della WWDC, la cui data di rilascio è stata svelata la scorsa settimana in occasione della presentazione dei nuovi iPhone X ed iPhone 8.

Tra e principali novità segnaliamo il nuovo Centro di Controllo, che include ora una più vasta gamma di opzioni (tra cui quella che permette di disabilitare facilmente la connessione dati), ma anche delle modifiche al design generale del sistema operativo. Da questo punto di vista segnaliamo la nuova schermata di Blocco Schermo, che è stata fusa con il Centro Notifiche.

Novità in arrivo anche da Siri, che è stato aggiornato ed ora include delle voci maschili e femminili più realistiche e vicine al linguaggio umano. L’assistente vocale, grazie al deep learning, ora ha una migliore pronuncia ed una voce più espressiva, ed è in grado di abituarsi alle preferenze ed abitudini degli utenti.

iOS 11 include anche la nuova applicazione Files, che imita (seppur a grandi linee) il Finder del Mac, e mostra tutti i contenuti memorizzati localmente su iPhone o iPad e quelli archiviati su servizi cloud come Dropbox, Box, Drive, Google Drive ed ovviamente iCloud.

Le principali novità arrivano per l’iPad, su cui iOS 11 andrà ad incrementare la produttività attraverso il nuovo Dock, l’App Switcher e le opzioni di Drag and Drop.

Altri aggiornamenti comprendono il nuovo App Store, miglioramenti per le Mappe ed il nuovo Apple News, oltre che miglioramenti all’applicazione Fotocamera e Safari, di cui parleremo in articoli che saranno disponibili nelle prossime ore.

iOS 11 è compatibile con iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE ed iPhone 5s, mentre per quanto riguarda l’iPad, può essere scaricato da iPad Pro 12,9” (2ª generazione), iPad Pro 12,9” (1ª generazione), iPad Pro 10,5”, iPad Pro 9,7”, iPad Air 2, iPad Air, iPad (5ª generazione), iPad mini 4, iPad mini 3 ed iPad mini 2. Nella lista figura anche l’iPod Touch di sesta generazione.

Come sempre, raccomandiamo di effettuare l’aggiornamento sotto WiFi se effettuato via OTA e con il dispositivo collegato ad una fonte di alimentazione. In alternativa, è possibile scaricare l'aggiornamento anche tramite iTunes.

Quanto è interessante?
2