Apple risponde a WhatsApp: anche le sue app avranno le etichette

Apple risponde a WhatsApp: anche le sue app avranno le etichette
di

Sono ore travagliate per il mondo tech. Infatti, WhatsApp ha deciso di criticare i nuovi requisiti di privacy dell'App Store, affermando che questi ultimi mirino ad avvantaggiare iMessage. La risposta della società di Cupertino non si è fatta attendere.

Infatti, stando anche a quanto riportato da 9to5Mac e iDownloadBlog (la fonte originale è Axios), l'azienda di Tim Cook ha voluto rendere chiaro il fatto che anche le sue stesse applicazioni seguiranno le regole previste per tutti gli altri software. Insomma, stando alle dichiarazioni di Apple, non ci sarà alcun "trattamento di favore". "Per le applicazioni che non dispongono di una pagina sull'App Store, come Messaggi, le informazioni relative alla privacy saranno messe a disposizione degli utenti mediante il sito ufficiale di Apple".

Per chi non lo sapesse, Apple ha recentemente annunciato un sistema semplificato relativo alle etichette che consentono agli utenti di comprendere come le app utilizzano i loro dati. Per rendere più preciso questo strumento, la società di Cupertino ha chiesto agli sviluppatori di inviare i dettagli relativi alle informazioni raccolte dalle app. Gli "avvisi" vengono applicati ai software presenti su App Store, quindi WhatsApp ha criticato Apple in quanto le app preinstallate sui suoi dispositivi non sono presenti nel negozio digitale e risultano quindi "senza etichette".

Ora la società di Cupertino ha voluto fugare ogni dubbio, anche se permane qualche "incertezza" relativa alla possibilità che le etichette possano "preoccupare" gli utenti.

In ogni caso, sono ore complesse per Mark Zuckerberg e soci, vista la causa antitrust.

FONTE: 9to5Mac
Quanto è interessante?
2
Apple risponde a WhatsApp: anche le sue app avranno le etichette