Apple smette di firmare iOS 15.1.1: non sarà più possibile effettuare downgrade

Apple smette di firmare iOS 15.1.1: non sarà più possibile effettuare downgrade
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In concomitanza con il rilascio di iOS 15.2 in Italia, Apple nella giornata odierna, 21 dicembre 2021, ha smesso di firmare iOS 15.1.1 per i modelli della gamma iPhone 13 e iOS 15.1 per i modelli di iPhone precedenti. In altre parole, non sarà più possibile completare il downgrade verso tali versioni del sistema operativo della Mela.

Come da prassi, i tecnici del colosso di Cupertino hanno smesso di firmare le vecchie build così da spingere l’installazione della versione più recente, riducendo la frammentazione dell’utenza nell’ecosistema Apple e contribuendo a rinnovare gli iPhone con le novità più recenti e, soprattutto, i fix di sicurezza periodici.

Ricordiamo che con iOS 15.2 arriveranno diverse novità interessanti, ergo l’aggiornamento è effettivamente consigliato rispetto al downgrade. Un esempio è il Voice Plan di Apple Music, nuovo servizio in abbonamento per la piattaforma di streaming musicale della Mela. O ancora, ci sono miglioramenti per la feature Nascondi la mia e-mail. Nel caso in cui dovessero verificarsi bug in seguito all’update, purtroppo non sarà possibile effettuare il downgrade, optando dunque per l’attesa di una patch apposita.

Altrimenti potrete scegliere di effettuare l’upgrade a iOS 15.3 rilasciato già nella Beta su scala globale. Una scelta che, però, consigliamo soltanto agli utenti disposti a sopportare qualche eventuale bug in più.

Quanto è interessante?
2