Apple svela un nuovo retroscena sul caso di San Bernardino

di

Alcuni dirigenti Apple, parlando con alcuni giornalisti, hanno svelato alcuni nuovi retroscena sul caso di San Bernardino, che ha ad oggetto l'iPhone 5c di uno dei presunti killer e l'FBI, che ha chiesto ad Apple di sbloccare rompendo la crittografia.

Un funzionario ha affermato che la password dell'Apple ID associato all'iPhone è stata ripristinata nelle ore successive alla sparatoria in California, il che ha reso praticamente impossibile recuperare i dati presenti sul blackup di iCloud senza la costruzione di qualsiasi tipo di backdoor, come richiesto dall'agenzia governativa alla Mela.
Oltre a confermare il fatto che la password dell'Apple ID dell'imputato è stata cambiata nel periodo immediatamente successivo alla sparatoria, i funzionari di Apple hanno anche rivelato ai giornalisti che avevano presentato all'FBI quattro diverse opzioni per cercare di recuperare i dati necessari di cui hanno bisogno per le indagini, senza procedere con la forzatura.
I funzionari dell'FBI, però, evidentemente hanno resettato la password nel tentativo di cercare di rompere la crittografia senza rivolgersi al produttore, ma questa opzione non ha funzionato.

FONTE: Redmondpie
Quanto è interessante?
0