Apple svilupperà dei chip per la gestione e il controllo della batteria

di
Un nuovo report diffuso da Nikkei svela alcuni importanti piani per il futuro di Apple. Nel 2018, l’azienda dovrebbe iniziare a produrre autonomamente la metà dei chip presenti su iPhone, smettendo così di affidarsi ad aziende secondarie.

Il piano verrebbe peró messo in atto a partire dal 2019, tuttavia oltre al chip per l’antenna Apple dovrebbe occuparsi autonomamente anche del chip che gestisce e controlla l’energia della batteria. Il chip dedicato alla gestione dell’energia realizzato da Apple, sarebbe il più avanzato del settore, secondo la fonte, ed avrebbe la capacità di monitorare e di controllare molto meglio i consumi di energia. In questo, tutti i possessori di iPhone si ritroverebbero con un dispositivo in grado di ottenere migliori performance e dei consumi di batteria ridotti. In questo modo, senza aumentare la capacità della batteria, si riuscirà ad avere una durata maggiore della stessa.

Se il report dovesse risultare accurato, la Dialog Semiconductor, non prenderebbe bene la notizia dato che al momento è l’unica azienda che produce i power management chip per iPhone, iPad ed Apple Watch. Sarà invece la TSMC a realizzare questi nuovi chip progettati da Apple.