Apple, Tim Cook lancia l'allarme: per iPhone vendite inferiori alle aspettative

Apple, Tim Cook lancia l'allarme: per iPhone vendite inferiori alle aspettative
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non comincia sotto una buona stella il 2019 di Apple. Nella serata di ieri le negoziazioni del titolo sono state interrotte poco prima della pubblicazione di una lettera di Tim Cook agli investitori, in cui l'amministratore delegato ha annunciato una revisione delle aspettative trimestrali per il Q1 2019.

Le previsioni aggiornate sono le seguenti:

  • Entrate di circa 83 miliardi di Dollari;
  • Margine loro di circa il 38%;
  • Altre entrate / spese di circa 550 milioni di Dollari
  • Aliquota fiscale del 16,5%;

In precedenza le previsioni erano le seguenti;

  • Entrate tra 89 e 93 miliardi di Dollari;
  • Margine lordo tra il 38 ed il 38,5%;
  • Spese operative tra 8,7 ed 8,8 miliardi di Dollari;
  • Altre entrate / spese di 300 milioni di Dollari
  • Aliquota fiscale del 16,5%.

Nella lettera, Tim Cook ha illustrato diverse ragioni per cui la società ha scelto di fornire questo aggiornamento. Il CEO punta a fattori come le diverse finestre di lancio di iPhone per i vari mercati, i tassi di cambio, le lotte tra nazioni (tra cui la guerra commerciale tra Cina ed USA) e le debolezze economiche. L'amministratore delegato sostiene che tutto ciò ha comportato un "minor numero di aggiornamenti per iPhone rispetto a quanto previsto", una chiara conferma dei rumor emersi nelle scorse settimana che parlava di vendite inferiori alle aspettative. Il campanello d'allarme però è importante in quanto evidentemente Apple anche nel periodo natalizio non ha riportato l'andamento sperato.

Cook ha anche delineato altri fattori che possono aver influito sulle prestazioni sul mercato degli iPhone: secondo lo stesso i consumatori si stanno adattando ad un mondo con minori sussidi per gli operatori, aumenti dei prezzi legati alla forza del Dollaro, ma molti hanno approfittato dei prezzi significativamente ridotti per sostituire le batterie dei propri vecchi iPhone.

Il CEO indica anche la Cina come un punto dolente per i risultati riportati nel primo trimestre. Cook afferma che le entrate in Cina "rappresentano oltre il 100% del nostro calo delle entrate mondiali su base annua", il che può essere imputato anche alle tensioni commerciali con gli Stati Uniti.

Ovviamente non mancano i risultati positivi. Cook afferma che le entrate esterne all'universo iPhone sono aumentate del 19% grazie all'Apple Watch e le AirPods. Complessivamente il business degli indossabili ha registrato un aumento di quasi il 50% su base annua.

Cook sostiene che Apple prevede di stabilire entrate record in diversi paesi tra cui Stati Uniti, Canada, Germania, Italia, Spagna, Paesi Bassi e Corea.

L'amministratore delegato afferma infine che "la redditività ed il flusso di cassa di Apple sono forti". La società dovrebbe chiudere il trimestre con 130 miliardi di Dollari di liquidità netta. La società è "fiduciosa ed entusiasta" per la sua gamma di prodotti, ma nonostante ciò sta "intraprendendo ed accelerando" su iniziative per migliorare le prestazioni sul mercato. Tra questi c'è il programma di permuta dei vecchi smartphone, l'assistenza nel trasferimento di dati tra dispositivi ed il sistema di finanziamento.

Sarà senza dubbio interessante vedere la risposta dei mercati a questa notizia.

FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
8