Apple: tre giorni di riflessione per decidere se hackererà l'iPhone per l'FBI

di

A qualche giorno di distanza dalla storica sentenza di un giudice federale, che ha intimato ad Apple di sbloccare l'iPhone 5c appartenente al killer dei San Bernardino, emergono nuove indiscrezioni sulla vicenda.

La sentenza pronunciata dal giudice Martedì sera, ha dato ad Apple cinque giorni di tempo per presentare risposta, e la CNN riporta che alla compagnia di Cupertino sarebbero stata concessa una proroga di tre giorni, il che sposta la scadenza a Venerdì 26 Febbraio. Già Bloomberg aveva riferito in precedenza che la Mela aveva ottenuto un'estensione, ma il tutto è divenuto ufficiale oggi.
Nonostante ciò, però, Apple non sembra volersi smuovere dalla propria posizione, per altro annunciata già dall'amministratore delegato della Mela Tim Cook che in una lettera aperta pubblicata sul sito web ufficiale della compagnia ha fermamente bocciato la sentenza, in quanto potrebbe creare, secondo lo stesso, un precedente pericoloso. Una lettera che ha ottenuto riscontri positivi da parte di tutti i principali rappresentanti del settore tecnologico.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0