Apple trova l'accordo col fisco italiano

di

Dopo due anni di battaglie, Apple ha finalmente trovato l'accordo con il fisco italiano. L'azienda di Tim Cook verserà nelle casse dell'Agenzia delle Entrate ben 318 milioni di Euro, quasi la metà rispetto ai 880 milioni di Euro che secondo le stime la compagnia avrebbe evaso tra i 2008 e 2013 fatturando in Irlanda le vendite registrate in Italia.

L'indagine, portata avanti dal 2013 da parte dell'Agenzia delle Entrate, aveva dimostrato un'evasione record da parte del produttore di iPhone ed iPad, per un totale di 880 milioni di Euro di Ires evasi.
La notizia è stata inizialmente diffusa dal quotidiano La Repubblica, secondo cui la somma di 318 milioni di Euro corrisponde esattamente alle richieste avanzate dall'Agenzia delle Entrate.
Riguardo gli avvisi di garanzia emessi ai danni dell'amministratore delegato di Apple Italia, Enzo Biagini, e degli altri due dirigenti Mauro Cordaio (CFO) e Michael Thomas O'Sullivan, non sono arrivate ancora novità, ma secondo molti i tre rischierebbero lo stesso, nonostante questo accordo.

Quanto è interessante?
0