Apple TV, Eddy Cue parla delle difficoltà per lo sviluppo di una piattaforma user-friendly

di

Questa notte (in Italia) Eddy Cue, capo del team dei servizi online di Apple, è intervenuto alla Code Conference organizzata dal portale ReCode di Walt Mossberg, autorevole firma del giornalismo tech. Tra i tanti argomenti toccati dal dirigente californiano, quello relativo alla situazione della TV oggi è particolarmente interessante. Secondo Cue le vendite della Apple TV sono aumentate sensibilmente negli ultimi anni (ne sono state vendute 20 milioni di unità) e ciò ha portato a ricavi molto interessanti che spingeranno la Mela ad investire su una piattaforma rivista e "rivoluzionaria". L'attuale generazione di TV farebbe "schifo" e bisognerà ricorrere al più presto ai ripari.

Cue non conosce ancora la soluzione ai diversi problemi che sono alla base dell'impossibilità, almeno al momento, di proporre qualcosa di nuovo e mai visto prima, una piattaforma solida e user-friendly. Ci sono da risolvere difficoltà che nascono dalla mancanza di standard universali negli USA e nel resto del mondo. Poi bisognerà affrontare i problemi dei diritti sui contenuti televisivi da proporre, dei regolamenti governativi, c'è necessità di mettere d'accordo le aziende coinvolte nel processo di produzione e distribuzione e tanto altro. Al momento Apple continuerà a migliorare la Apple TV, soprattutto dal punto di vista dell'esperienza utente, ma continuerà a lavorare per "riuscire nell'impresa di mettere d'accordo tutte le parti". Nei giorni scorsi si diceva che l'acquisto di Beats Audio avrebbe portato Jimmy Iovine ad occuparsi della vicenda, ma lo stesso Iovine, presente alla Code Conference con Cue, ha osservato di non avere alcun interesse nella creazione di contenuti video per Apple o chiunque altro.

FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
0