Apple utilizzerà le chiamate e le mail per combattere le frodi

Apple utilizzerà le chiamate e le mail per combattere le frodi
di

Apple ha intenzione di iniziare ad utilizzare i dati delle chiamate ed email per calcolare i punteggi di affidabilità dei dispositivi allo scopo di combattere le frodi. La novità è stata scovata dai ragazzi di Venture Beat ed è stata silenziosamente aggiunta alla pagina relativa alla privacy dell'iTunes Store.

Nell'articolo si legge che "per aiutare ad identificare e prevenire le frodi, le informazioni su come si utilizza il dispositivo, incluso il numero approssimativo di chiamate o email he si ricevono ed inviano, verranno utilizzate per calcolare un punteggio di affidabilità del dispositivo nel momento in cui si tenta un acquisto. Apple non può rilevare i valori reali sul tuo dispositivo, ed i punteggi sono memorizzati per un tempo fisso sui nostri server".

Sostanzialmente, quindi, Apple assegnerà ai dispositivo dei "punteggi di fiducia" in base alla telefonata ed ai dati di posta elettronica. Gizmodo ha affermato che questa funzione potrebbe prevenire gli acquisti fraudolenti, ma anche l'invio di recensioni fake e creazione di account spam. Apple però ha chiarito che i dati dei clienti non rimarranno sempre memorizzati sul server.

La novità arriva in un momento in cui i vari legislatori hanno puntato gli occhi contro il trattamento dei dati personali da parte degli utenti. L'amministratore delegato della Mela, Tim Cook, ha più volte sottolineato che l'utilizzo dei dati personali sia una cosa negativa ed ha affermato che per Apple la privacy è un diritto fondamentale a cui hanno diritto gli uomini.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it