Tribunale cinese e brevetti Qualcomm: arriva la risposta di Apple

Tribunale cinese e brevetti Qualcomm: arriva la risposta di Apple
di

Come abbiamo riportato in questa news, un tribunale cinese ha stabilito che Apple ha violato alcuni brevetti di proprietà di Qualcomm. Infatti, il chipmaker ha vinto un'ingiunzione preliminare che vieta la vendita di prodotti della società di Cupertino in Cina.

Tra questi, stando ad Axios, troviamo iPhone 6S, 6S Plus, 7 , 7 Plus, 8, 8 Plus e X. Nonostante questo, Apple ha minimizzato la decisione del tribunale, facendo sapere ai colleghi di CNBC che iOS 12 risolve qualsiasi tipo di conflitto legati ai brevetti. Inoltre, la società di Cupertino afferma che al momento sta ancora vendendo i suoi dispositivi in Cina.

"Lo sforzo di Qualcomm di vietare i nostri prodotti è un'altra mossa disperata da parte di una società le cui pratiche illegali sono oggetto di indagine da parte delle autorità di regolamentazione di tutto il mondo", ha dichiarato un portavoce di Apple ai microfoni di Reuters. Un portavoce di Qualcomm ha invece affermato quanto segue: "Apple continua a beneficiare della nostra proprietà intellettuale mentre si rifiuta di risarcire noi".

Si tratta di una grande vittoria per Qualcomm, visto che la battaglia legale contro Apple va avanti da oltre un anno. Per chi non lo sapesse, il chipmaker aveva accusato la società di Cupertino di aver rubato il codice sorgente legato ai suoi processori per fornirlo a terze parti (Intel). Ebbene, stando anche a quanto riportato da Reuters, il tribunale ha stabilito che Apple ha violato dei brevetti software detenuti da Qualcomm: quelli legati al ridimensionamento delle immagini e alla gestione delle applicazioni. Questo significa che la società di Cupertino ha potuto/può intervenire tranquillamente mediante aggiornamenti software.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
6
Tribunale cinese e brevetti Qualcomm: arriva la risposta di Apple