Apple, il visore per la realtà aumentata avrà bisogno dell'iPhone per funzionare

Apple, il visore per la realtà aumentata avrà bisogno dell'iPhone per funzionare
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Apple è da tempo al lavoro sul primo visore per la realtà aumentata/virtuale e mentre il lancio appare ancora lontano, da The Information sono emerse alcune informazioni importanti sul suo funzionamento. Coloro che si aspettavano la totale indipendenza da iPhone resteranno delusi.

Nel rapporto infatti si legge che il visore dovrà essere collegato ad un iPhone o ad un altro dispositivo Apple per godere a pieno di tutte le funzionalità. The Information lo paragona alla versione WiFi Only di Apple Watch, che come noto richiede una connessione ad un iPhone per funzionare.

Gli ingegneri avrebbero progettato il visore per fare in modo che possa comunicare in modalità wireless solo con altri dispositivi Apple. Lo stesso articolo osserva anche che la Mela avrebbe recentemente completato il lavoro sui chip personalizzati a 5nm che saranno utilizzati per il visore, ed i dettagli emergono proprio da quest'ultimo aspetto.

Apple avrebbe anche completato il SoC, insieme a due chip aggiuntivi. A breve potrebbe anche partire la produzione di prova delle prime unità.

Per quanto riguarda i chip, non dovrebbero essere potenti come quelli utilizzati nei Mac e negli iPhone ed iPad, ma sono progettati per ottimizzare la trasmissione dati wireless, la compressione e la decompressione video. Inoltre, puntano anche sull'efficienza energetica per garantire la massima durata possibile della batteria. The Information osserva anche che sarebbe stato completato il lavoro sul sensore d'immagine e sul driver del display, ma TSMC starebbe risolvendo i problemi con il sensore d'imaging a causa delle dimensioni elevate.

Il lancio sarebbe a quanto pare previsto nel 2023, insieme ad una serie di occhiali intelligenti.

Nell'immediato futuro Apple lancerà il nuovo Apple Watch Series 7 con display più grande e nuovi quadranti.

Quanto è interessante?
7