Adesso online
La redazione risponde alle domande della community

Apple Watch: la batteria sarà sostituibile, ma non dagli utenti

di

Prima del keynote di lunedì 9 marzo l’Apple Watch è stato insistentemente criticato dagli utenti di tutto il mondo su un aspetto in particolare: l’autonomia. Le indiscrezioni circolanti in rete sostenevano che la batteria al suo interno fosse troppo poco potente per permetterne l’utilizzo fino a sera. Con l’evento “Spring Forward” qualcosa è stato chiarito, sebbene i test definitivi siano rimandati al 24 aprile, giorno del lancio in mercati selezionati dell’Apple Watch. Tuttavia in queste ore si sta diffondendo una notizia che non può non far piacere a chi è interessato al dispositivo indossabile targato Cupertino. La batteria potrà essere sostituita.

A riportare questa lieta novella è il portale TechCrunch, che ha ricavato lo scoop da un portavoce Apple, quindi in via del tutto ufficiale. La cosa che fa storcere il naso è che non potranno essere gli utenti a compiere tale operazione, bensì dovrà essere Apple stessa a farlo. Nessuna informazione è stata diffusa sui prezzi e sulle modalità di sostituzione della batteria. 

Ricordiamo che, al momento, l’Apple Watch assicura 18 ore di autonomia circa e dovrà essere ricaricato ogni notte. Se si utilizza l’orologio per un allenamento con il sensore della frequenza cardiaca attivo invece, l’autonomia scende addirittura a 7 ore.  Ancora, la riproduzione musicale accorcia la durata della batteria fino a 6,5 ore, mentre se si parla di durata in conversazioni telefoniche, Apple Watch offre un’autonomia di tre ore circa.