Approvato dalla FDA il primo farmaco per trattare l'allergia alle arachidi

Approvato dalla FDA il primo farmaco per trattare l'allergia alle arachidi
di

Sarà presto disponibile un nuovo farmaco per aiutare chi soffre di allergia alle arachidi. La FDA lo ha infatti recentemente approvato e spera possa riuscire a risolvere un problema che colpisce circa un milione di bambini solo negli Stati Uniti.

Il medicinale è chiamato Palforzia e anche se non permetterà di divorarsi un intero vasetto di burro d’arachidi, potrebbe comunque ridurre i pericoli legati all’esposizione non intenzionale a questo allergene.

La terapia basata sul Palforzia è particolare, il farmaco contiene le proteine purificate derivanti dalle arachidi e va somministrato a dosi sempre più elevate fino ad arrivare a quella di mantenimento giornaliera. Questo metodo è necessario per “insegnare” gradualmente al sistema immunitario che le noccioline non rappresentano una minaccia per l’organismo.

Alla fine del trial clinico circa due terzi dei 372 bambini e ragazzi riuscivano a tollerare la stessa quantità di proteine allergeniche contenute in approssimativamente due noccioline. È curioso notare che lo stesso risultato è stato raggiunto anche nel 4% dei partecipanti che hanno ricevuto il placebo.

Il farmaco permetterà di prevenire le reazioni avverse che conseguono a un’ingestione accidentale delle arachidi, e che possono portare persino alla morte. Il Palforzia potrebbe però avere dei gravi effetti collaterali, tra cui l’anafilassi e sarà quindi fondamentale assumerlo sotto stretto controllo medico.

Un altro gruppo di ricercatori si era già avvicinato a scoprire un trattamento per chi è allergico alle arachidi, sfruttando l’immunoterapia come già avvenuto per altre patologie.

Quanto è interessante?
5