Arriva il picco delle Leonidi, le meteore di novembre: ecco come osservarle

Arriva il picco delle Leonidi, le meteore di novembre: ecco come osservarle
di

Nel cielo serale di novembre trovano posto anche alcuni dei più significativi sciami meteorici dell'anno, le Leonidi. Nella nottata che sta per giungere si avrà anche il picco massimo, un momento ideale per cercare di "avvistarne" qualcuna.

Lo sciame meteorico delle Leonidi si forma quando la Terra incontra i residui di rocce e particelle spaziali lasciate dalla "coda" della cometa Tempel-Tuttle (anche detta 55P/Tempel-Tuttle). Quest'ultima è considerata una cometa "periodica", cioè torna puntualmente a farci visita in meno di 200 anni.

La peculiarità di questo sciame è che ogni 33 anni circa, a causa della ciclicità della cometa, si ha un picco davvero eccezionale, portando la densità delle "stelle cadenti" anche oltre 1000 all'ora. La testimonianza di quanto appena detto è stata documentata in passato sia per il novembre 1999 sia per il 2001, anni in cui la densità è stata a dir poco incredibile.

Purtroppo, dato che la matematica non è un'opinione, nel novembre 2020 non avremo un passaggio molto intenso, ma varrà comunque la pena alzare gli occhi al cielo visto che la media di quest'anno - secondo i calcoli - si assesta su circa le 25-30 meteore all'ora (per fare un raffronto: le Perseidi di agosto hanno quasi sempre un valore di 100).

Oggi, per di più, si avrà il picco massimo, più precisamente all'albeggiare tra il 16 e il 17 novembre. Questo però è un dato indicativo: se aveste problemi o complicazioni considerate che si avranno buone chance di avvistare qualche meteora anche nelle ore immediatamente precedenti o successive.

La direzione in cui osservare - dove 'è posizionato il "radiante" (il punto da cui sembrano avere origine gli sciami) -parte da NORDEST-EST dalle 23:20 circa per poi spostarsi pian piano verso SUD, alzandosi sempre più in cielo (arrivando fino ai +70° di altezza) Avrete tempo fino alle ore 05:40-05:50, quando la luce del Sole nasconderà i flebili brillamenti delle "stelle cadenti".

Il più grande intoppo, come avrete già immaginato, sarà il meteo: in queste ore si sta abbattendo su quasi tutto il territorio italiano una serie di temporali e rovesci, anche piuttosto intensi. Trovare un cielo sgombro da nubi (e da luci parassite) non sarà facile, ma vi auguriamo comunque tutta la fortuna possibile.

Quanto è interessante?
4