Arriva Reachy, il primo umanoide controllato dalla realtà virtuale

di

Dopo aver tirato le somme sulle principali novità presentate al CES 2021, torniamo a parlare del primo grande evento tech del nuovo anno, mostrandovi una curiosità che potrebbe essere passata inosservata ai più.

Stiamo parlando di Reachy, il primo robot umanoide della startup Pollen Robotics in grado di eseguire movimenti e manipolare oggetti attraverso il controllo remoto effettuato da un tele-operatore in realtà virtuale, tramite un visore VR e due controller per le mani.

Reachy è in grado di trasmettere all'operatore le immagini visualizzate dalle telecamere poste sul volto in tempo reale, permettendo quindi all'operatore stesso di interagire con l'ambiente che circonda il robot.

L'umanoide sviluppato da Pollen Robotics è anche dotato di Intelligenza Artificiale in grado di apprendere comandi e interazioni più o meno complesse e di replicare quelle svolte dall'operatore in controllo remoto.

La piattaforma software che permette il funzionamento e il controllo del robottino bianco è basata sul sistema operativo open-source ROS-2, pensato appositamente per la ricerca nel campo della robotica.

Reachy, l'umanoide dotato di IA da 17.000 Dollari, non è l'unico progetti fuori dagli schemi presentato al CES 2021, dove tra le altre cose è stato mostrato un interessante progetto di Razer per la protezione individuale in risposta alla pandemia da Covid-19, la mascherina RGB Razer Project Hazel.

FONTE: TECHCRUNCH
Quanto è interessante?
1