Scoperti nuovi dettagli sui laghi di metano di Titano

Scoperti nuovi dettagli sui laghi di metano di Titano
di

Grazie alla missione Cassini su Saturno, conclusa nel 2017, gli scienziati hanno ottenuto un'enorme quantità di dati su Saturno e le sue lune. Un team di scienziati sta lavorando attualmente con i dati della sonda, arrivando ad una nuova conclusione, ovvero che i laghi di Titano, sono molto più profondi e strani del previsto.

Titano è l'unico mondo del sistema solare che ha liquidi in superficie, come la Terra. Durante l'ultimo atto della sonda Cassini, il radar si è focalizzato sui laghi del satellite, che si è scoperto essere profondi fino a 100 metri.

Si sapeva già che i mari del nord su Titano fossero pieni di metano, ma gli scienziati hanno scoperto che anche i laghi più piccoli lo contengono, ma si aspettavano di trovare l'etano, un idrocarburo più pesante. Il ciclo degli idrocarburi funziona in modo simile al ciclo idrologico della Terra, in ambedue i casi, l'evaporazione forma delle nuvole che causa la pioggia, e che crea fiumi e laghi.

Titano è molto strano, e ha molte caratteristiche uguali a quelle della Terra, ma con alcune differenze sostanziali. Ad esempio, si è scoperto che il ciclo degli idrocarburi su un lato della regione polare settentrionale è diverso da quello sull'altro lato.

Sul lato occidentale di Titano, ci sono piccoli laghi, alcuni non più grandi di 16 chilometri, sopra il livello del mare, situati in cima a grandi colline e altipiani. Mentre il lato orientale, presenta grandi mari bassi, con canyon e isole.

Presi insieme, entrambe le carte dipingono un quadro del ciclo degli idrocarburi su Titano dove le piogge di idrocarburi alimentano i laghi, che sono quindi soggetti ad evaporazione.

Parte del liquido probabilmente si infiltra nel sottosuolo, che creerebbe dei serbatoi di idrocarburi liquidi sotto la superficie. su Titano inoltre, sembra esserci anche dei laghi carsici, dei "contenitori" che si formano come risultato di crollo delle caverne sotterranee.

Non c'è altro modo per studiare al meglio Titano, a causa della sua atmosfera densa e impenetrabile, ma il team di Cassini sente di aver fatto tutto il possibile per ottenere dai dati da studiare e, visti i continui studi, sembra che abbiano fatto centro.

Quanto è interessante?
7