Adesso online
Metal Gear Survive
Adesso online
Proviamo insieme la Beta del nuovo survival di Konami

Arrivano nuovi dettagli su Google Babel

di

Dopo qualche giorno, l’inizio della settimana porta nuove notizie relative al servizio unificato per chat e messaggistiche che il numero uno della ricerca potrebbe lanciare a breve, Google Babel. La presentazione del servizio potrebbe avvenire in occasione dell’atteso Google I/O in programma per le prossime settimane, ma nel weekend, la redazione di The Verge ha messo online alcuni nuovi dettagli riguardanti sia le caratteristiche, presunte, che il nome finale. Il servizio, a quanto pare, si chiamerà ufficialmente Google Hangouts, e non quindi Babel come conosciuto fino a questo momento, e proprio la scelta di questo nome lascia intuire la marcata propensione social del progetto; quest’ultimo prevedrebbe l’integrazione con la tecnologia Google Now, mentre sembra che sarà assente il supporto a messaggi ti tipo SMS e MMS, che dovranno essere gestiti attraverso altre applicazioni.

Ecco un elenco delle informazioni, ovviamente non ufficiali, pubblicate nel corso delle scorse ore:

•  Il nome definitivo di Babel sarà Hangouts;
•  l'icona sarà molto simile a quella di Messenger, ma di color verde;
•  per l'interfaccia è stato ovviamente scelto il tema Holo;
•  uno swipe verso destra mostra un elenco di conversazioni;
•  l'obiettivo è, come previsto, quello di unificare tutti i servizi di messaggistica targati bigG;
•  nella versione testata non è presente il supporto a SMS o MMS;
•  sarà integrata la tecnologia Google Now per promemoria basati sulla geolocalizzazione: ad esempio "Ricordami di chiamare Lisa quando torno a casa";
•  anche Gmail subirà un restyling in pieno stile Holo, con il supporto al comando swipe verso sinistra per visualizzare la casella di posta in arrivo, bozze, etichette e altro ancora

L'elenco sopra riportato va in ogni caso preso con le pinze, vista l'ufficiosità della fonte e la mancanza di conferme da parte di Google.