di

Chi si diverte nella realtà virtuale conosce benissimo la moltitudine di dispositivi utili a garantire una maggiore immersione nei mondi digitali. Oltre ai classici visori come l’Oculus Quest 2 (o meglio, da tempo è stato rinominato Meta Quest 2), esistono ora anche degli stivali per “muoversi da fermi”: ecco a voi Ekto One!

Tra i tanti “gadget” utili a muoversi nella realtà virtuale senza risultare limitati dagli ambienti reali, famosi sono i tapis roulant come Omni One VR, ma fra poco arriverà sul mercato anche una soluzione più accessibile chiamata Ekto One.

Si tratta di un paio di stivali con ruote motorizzate, simili a dei pattini a rotelle ma progettati diversamente: una volta indossati con dei tracker Vive per consentire al VR di monitorare anche i movimenti delle gambe, conferendo più naturalezza all’esperienza, essi seguiranno le mosse dell’utente e lo riporteranno gradualmente alla posizione di partenza senza che il movimento reale si traduca in un movimento virtuale. Il video di presentazione allegato alla notizia mostra chiaramente il loro funzionamento e, stando al produttore, riduce la difficoltà di apprendimento dei videogiochi che richiedono tanto movimento e anche il motion sickness.

Tutto ciò sembra un sogno per gli amanti della realtà virtuale…e resterà tale. Gli stivali Ekto One sono infatti limitati all’uso aziendale, a meno che non si abbiano a disposizione tra i 15.000 e 20.000 Dollari per acquistarli. In altre parole, sono off-limits per il consumatore medio e resteranno accessibili solamente per scopi di formazione industriale o esperienze VR commerciali come nei parchi a tema. La diffusione del metaverso potrebbe però consentire a Ekto One di divenire più accessibile, magari con un calo di prezzo considerevole. Insomma, staremo a vedere.

A proposito di metaverso, Meta ha realizzato il supercomputer più potente al mondo per dare vita al suo metaverso.

Quanto è interessante?
1