L'arrivo di Nintendo Switch in Cina porterà vantaggi al mercato dei chip

L'arrivo di Nintendo Switch in Cina porterà vantaggi al mercato dei chip
di

Con l’imminente lancio della console di casa Nintendo sul mercato cinese, previsto per il prossimo mese, i fornitori di hardware legato alla Switch dovrebbero vedere un notevole aumento degli ordini a partire dal terzo trimestre del 2019.

Secondo le stime di Nintendo potrebbero essere ordinate fino a 18 milioni di console entro la fine dell’anno fiscale in corso.

Tra le società interessate troviamo Macronix International (produttori di memorie), IC Pixart Imaging (design), Richwave Technology e Weltrend Semiconductor, ChipMOS Technologies (back-end), Greatek Electronics e Orient Semiconductor Electronics (OSE), tutte con sede a Taiwan.

Macronix ha già visto aumentare le vendite nel secondo trimestre grazie alla crescente domanda e il lancio di Switch in Cina potrebbe migliorare ancora di più la situazione.

ChipMOS si è assicurato circa il 60% degli ordini beck-end totali per i prodotti ROM di Macronix e anche in questo caso la produzione potrebbe subire un’impennata.

Anche Weltrend, con i suoi chip USB (legati alla gestione energetica) è entrato nella catena di fornitori per l’hardware di Nintendo Switch, fattore che potrebbe portare vantaggi anche a Greatek e OSE.

Insomma, l’apertura di uno dei mercati più grandi e prolifici porterà vantaggi per Nintendo e per tutte le aziende ad essa collegate. Non ci resta che attendere per capire come tutto questo si ripercuoterà a livello globale globale.

FONTE: DigiTimes
Quanto è interessante?
4