In Asia, 40.000 anni fa, gli abitanti utilizzavano strumenti complessi: ecco quali

In Asia, 40.000 anni fa, gli abitanti utilizzavano strumenti complessi: ecco quali
di

In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature, dei ricercatori affermano di aver trovato delle prove su come la cultura e la tecnologia umana si siano diffuse in tutto il mondo mentre le popolazioni di Homo sapiens iniziavano ad espandersi all'infuori dell'Africa.

Questi nuovi ritrovamenti archeologici ci mostrano che gli abitanti di quella che 40.000 anni fa era la Cina, lavoravano l'ocra e utilizzavano strumenti complessi. All'interno di una fascia di sedimenti datata tra 39.000 e 41.000 anni, i ricercatori hanno trovato diversi pezzi di ocra con diverse composizioni minerali (era questo il vero motivo della superiorità dell'l'Homo sapiens?).

Ciò indica che il pigmento naturale potrebbe essere stato portato nel sito per la lavorazione. "Sebbene non sia possibile stabilire lo scopo di tale attività, la quantità di polvere di ocra prodotta è stata sufficientemente elevata affinché il materiale impregni permanentemente il sedimento dell'area su cui si sono svolte le attività", scrivono i ricercatori sulla rivista Nature.

Sono stati scoperti anche 382 strumenti significativamente più complessi di quelli trovati in qualsiasi sito vicino; alcuni di questi venivano utilizzati per alesare, tagliare, tagliare la carne degli animali e raschiare le pelli. I reperti provengono dal sito archeologico di Xiamabei nel bacino cinese di Nihewan e, nonostante non siano stati trovati resti di ominidi, la presenza di fossili di Homo sapiens nei siti vicini porta gli autori a concludere che queste innovazioni fossero opera dei sapiens.

A proposito, ecco il più antico fossile di Homo sapiens.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
6
In Asia, 40.000 anni fa, gli abitanti utilizzavano strumenti complessi: ecco quali