Ecco a voi l'aspetto di un insetto di 230 milioni di anni fa: è stato trovato nelle feci

Ecco a voi l'aspetto di un insetto di 230 milioni di anni fa: è stato trovato nelle feci
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli insetti, e perfino piccoli dinosauri, vengono conservati dall'ambra preistorica, una risorsa importantissima che ci permette di osservare un passato davvero remoto della storia della Terra. Adesso, gli scienziati sono riusciti a fare lo stesso... ma non dall'ambra, bensì da degli escrementi fossilizzati.

Sulla rivista Current Biology, gli esperti descrivono una nuova specie di coleottero trovata nelle feci (ovviamente fossilizzati) di un antenato di un dinosauro. Questi fossili sono conosciuti tecnicamente come "coproliti", e il termine si riferisce agli escrementi fossili che possono raggiungere dimensioni ragguardevoli.

I coleotteri conservati all'interno delle feci (depositati da una specie del periodo Triassico circa 230 milioni di anni fa) sono rimasti intatti, e alcuni hanno persino ancora le zampe e le antenne completamente intatte. Studiando il fossile, "ci siamo resi conto che ci sono molti resti di cibo interessanti ancora conservati al loro interno", ha dichiarato a IFLScience il primo autore Martin Qvarnström, paleontologo dell'Università di Uppsala, in Svezia.

La nuova specie di coleottero è chiamata Triamyxa coprolytica. Le creature, molto probabilmente, furono ingerite. Secondo gli esperti, infatti, ad averli mangiati è stato il Silesaurus opolensis, un antenato del dinosauro lungo circa 2 metri. Probabilmente i coleotteri sono catture accidentali, poiché il S. opolensis stava banchettando con qualcosa di più importante.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
4
Ecco a voi l'aspetto di un insetto di 230 milioni di anni fa: è stato trovato nelle feci