Un modo innovativo per assumere insulina: semplificherebbe tutto!

Un modo innovativo per assumere insulina: semplificherebbe tutto!
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver visto i nuovi danni portati dal diabete , un team di ricercatori canadesi ha scoperto un metodo decisamente interessante per la somministrazione dell'insulina, pubblicando lo studio su Nature Scientific Reports.

Addirittura 3,5 milioni di persone in Italia soffrono di diabete, rendendolo di fatto tra le patologie più diffuse. Molti pazienti, sono costretti a somministrare insulina più volte al giorno mediante iniezioni sottocutanee. Si tratta di una modalità non proprio "semplicissima", che richiede un minimo di esperienza, oltre che la disponibilità quotidiana di aghi e siringhe.

In virtù di questo, è da anni che gli esperti sono alla ricerca di nuovi metodi efficaci per la somministrazione e dal Canada, sembrerebbero esserci finalmente riusciti. Un gruppo di scienziati ha realizzato una "tavoletta orale" a base di insulina. Ma perché nessuno ci ha mai pensato prima?

Con una leggera spolverata di fisiologia, è importante ricordare come l'insulina assunta per via orale (come ad esempio con una compressa) venga degradata nel passaggio attraverso stomaco ed intestino, andando dunque a perdere totalmente la sua funzione.

Tenendo in considerazione tutto ciò, il team della The University of British Columbia ha quindi sperimentato sui topi non una compressa, ma una vera e propria tavoletta da far sciogliere fra le gengive e la superficie interna delle guance. In tal modo è "eliminato" il tratto digerente, poiché la sostanza viene ad essere assorbita direttamente dai piccoli capillari presenti nella nostra bocca, entrando subito in circolo.

Dai risultati è emerso che anche a distanza di due ore dalla somministrazione, nello stomaco degli animali, non è stata trovata alcuna traccia di insulina proprio perché l'ormone era andato esclusivamente nell'organo di interesse.

I benefici sono evidenti. Sicuramente la metodica di assunzione diverrà realmente semplice per chiunque senza bisogno di assistenza ausiliaria magari di familiari o amici, andando a ricordare la semplicità dello spray per combattere l'Alzheimer. Infatti, l'obiettivo attualmente predominante per la ricerca in ambito medico sembra essere quello di semplificare, rendendo più efficace, l'assunzione dei farmaci attualmente esistenti nella lotta contro varie patologie.

FONTE: nature
Quanto è interessante?
3