L'assurda storia di come è stato scoperto il Simbakubwa, un carnivoro preistorico enorme

L'assurda storia di come è stato scoperto il Simbakubwa, un carnivoro preistorico enorme
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il Simbakubwa è un mammifero carnivoro preistorico di dimensioni impressionanti, la sua testa è grande come quella di un rinoceronte e ha massicci denti canini. I suoi resti erano stati dissotterrati da dei ricercatori decenni fa, ma siccome nessuno aveva capito l'importanza della scoperta, finirono per essere buttati alla rinfusa in un cassetto.

Così potete comprendere lo sgomento dei paleontologi Nancy Stevens e Matthew Borths —entrambi americani, dell'Ohio University— quando facendo l'inventario di alcuni magazzini in stato di incuria dell'Università del Kenya si sono ritrovati difronte ad un tesoro dal valore inestimabile. In un certo senso il sogno di ogni ricercatore di questo campo: i resti di una specie inedita, ancora sconosciuta.

I resti del Sumbakubwa erano stati dissotterrati diversi decenni fa, ma nessuno si era accorto della loro importanza, così vennero semplicemente gettati in un cassetto del magazzino. "Aprendo un cassetto del museo abbiamo visto una fila di giganteschi denti da carnivoro, evidentemente appartenenti ad una specie non conosciuta dalla scienza", ha raccontato Matthew Borths.

"La caratteristica più impressionante del Simbakubwa sono le sue dimensioni", ha poi continuato. I ricercatori hanno stimato che l'animale fosse più grosso di qualsiasi carnivoro africano moderno. Attraverso una tecnica di stima che parte dalla massa dei denti, i ricercatori hanno ipotizzato che il Simbakubwa pesasse circa 1308 Kg — un leone moderno in media pesa 180Kg.

Leggi anche della scoperta del Lavocatisaurus agrioensis, o di come alcuni ricercatori siano riusciti a ricostruire sinteticamente l'odore di due piante estinte da secoli.

Quanto è interessante?
12
L'assurda storia di come è stato scoperto il Simbakubwa, un carnivoro preistorico enorme