Ecco per quale assurdo motivo la NASA ha assunto 24 preti e teologi

Ecco per quale assurdo motivo la NASA ha assunto 24 preti e teologi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non si tratta di una notizia dell'ultima ora, ma di un progetto - chiamato "The Societal Implications of Astrobiology" - avviato dalla NASA nel 2016. Come potrebbero reagire le religioni del mondo alla possibile scoperta di forme di vita aliene? L'agenzia spaziale americana si è rivolta proprio a coloro che ci lavorano, come preti e teologi.

In che modo gli "alieni" potrebbero cambiare la percezione di credere in Dio? Visto soprattutto che la ricerca della vita sta venendo considerata sempre di più. In che modo la scoperta della vita fuori dalla Terra avrebbe un impatto sulla storia biblica della creazione? Queste e molte altre domande sono state poste dalla NASA a 24 teologi presso il Center for Theological Inquiry di Princeton.

"I seguaci di una serie di tradizioni religiose riferiscono di poter accettare l'idea [della scoperta degli alieni]", ha affermato il reverendo Dr. Andrew Davison, un prete anglicano e teologo dell'Università di Cambridge che ha preso parte al programma. Secondo quanto affermato da un rabbino, un imam e un prete anglicano al New York Times, inoltre, alla dottrina ebraica, islamica e cristiana andrebbe bene se fosse scoperta la vita aliena. A proposito, cosa accadrebbe se trovassimo la vita aliena?

Sforzi come questi da parte della NASA, oltre a essere dei veri e propri "esperimenti sociali", mettono in luce la speranza dell'agenzia spaziale di scovare la vita nell'Universo durante i prossimi anni. Attualmente la missione Perseverance su Marte sta cercando di fare proprio questo: scoprire le prove della presunta vita passata sul Pianeta Rosso.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
3