Assurdo ma vero, nel 1900 venne creato un robot come ChatGPT

Assurdo ma vero, nel 1900 venne creato un robot come ChatGPT
di

Nell'alba del XIX secolo, un capolavoro meccanico emergeva a Londra, frutto dell'ingegno di Henri Maillardet, un abile costruttore svizzero di orologi e automi. Questo straordinario automa, con le sembianze di un ragazzo seduto al tavolo pronto a scrivere, ha segnato un punto di svolta nella storia della robotica.

Per quale motivo abbiamo fatto il paragone con ChatGPT? Semplice, grazie a capacità artistiche fuori dal (quel) tempo: riusciva a disegnare quattro illustrazioni e scrivere tre poesie, in francese e in inglese.

La memoria di questa macchina umanoide non risiede in circuiti elettronici, ma in dischi di ottone, i cams, che, mossi da un motore a orologeria, guidano la mano dell'automa nella scrittura e nel disegno attraverso un complesso sistema di leve e aste - in calce all'articolo potrete vedere un video per capire come.

Gli automi, concepiti per meravigliare e intrattenere, hanno radici che si estendono fino all'antica Grecia, ma è con Maillardet che raggiungono nuove vette di complessità ed espressione artistica. Educato nell'arte della meccanica sotto l'ala di Pierre Jaquet-Droz, maestro orologiaio e meccanico svizzero del XVIII secolo, Maillardet ha elevato l'arte degli automi a nuovi livelli, combinando maestria tecnica e una visione estetica unica.

Il suo automa, capace di firmare i propri lavori (mentre oggi parlano persino in tribunale), "dall'Automa di Maillardet", è diventato una leggenda, ammirato e studiato per decenni presso l'Istituto Franklin di Filadelfia, che lo ha acquisito negli anni '20 del Novecento e dedicato anni al suo restauro e conservazione.

Oltre a essere una meraviglia ingegneristica, l'automa di Maillardet riflette il fascino senza tempo per la simulazione della vita e l'esplorazione dei confini tra meccanico e umano, interrogativi ancora vivi nell'era dei robot moderni (qui un video per vederlo all'opera).

Nel corso dei secoli, l'incanto verso questi ingegnosi dispositivi ha subito alti e bassi, ma l'automa di Maillardet rimane un testamento dell'ingegno umano, un precursore che ha anticipato di secoli le sfide e le conquiste della robotica moderna... un po' come il primo PC della storia!

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi