Astronauta della missione Apollo 8: "stupido inviare persone su Marte"

Astronauta della missione Apollo 8: 'stupido inviare persone su Marte'
di

La colonizzazione di Marte rappresenta una delle sfide più importanti ed affascinanti della nostra epoca, e sono tante le società (sia private che pubbliche) che stanno puntando su questo obiettivo. Tuttavia, uno degli astronauti della missione Apollo 8 della NASA del 1968 non è completamente d'accordo.

Bill Anders parlando con la BBC nell'ambito di un nuovo documentario radiofonico, ha affermato che sarebbe "stupido" e "quasi ridicolo" perseguire una missione con equipaggio sul pianeta rosso. "Qual è l'imperativo? Cosa ci sta spingendo ad andare su Marte? Non penso che il pubblico sia davvero interessato" ha affermato l'astronauta, secondo cui la NASA potrebbe impiegare tempo e risorse su altri progetti, come sul rover InSight che sta studiando il suolo di Marte.

Anders è solo una delle tanti voci contrarie alle missioni con equipaggio su Marte. Il punto focale dell'intera intervista è data dal fatto che secondo lo stesso la NASA starebbe alimentando un circolo vizioso di missioni altamente pubblicizzate allo scopo di rafforzare la propria immagine, per ottenere finanziamenti ed attrarre talenti in modo tale da lanciare missioni molto mediatiche. Secondo Anders l'invio degli astronauti su Marte dominerebbe i media di tutto il mondo, ma non spingerebbe in alcun modo la conoscenza scientifica, un aspetto su cui non è evidentemente d'accordo la NASA.

Tra le principali personalità che stanno puntando sulle missioni marziane figurano il CEO di Tesla, Elon Musk, ed il collega di Amazon, Jeff Bezos.

Quanto è interessante?
8

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!