L'astronauta della NASA accusata di furto d'identità sull'ISS rifiuta le accuse

L'astronauta della NASA accusata di furto d'identità sull'ISS rifiuta le accuse
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'astronauta della NASA Anne McClain, che ha trascorso 203 giorni nello spazio a bordo della Stazione Spaziale Internazionale ed è stata recentemente accusata di furto d'identità ed accesso improprio al conto dell'ex coniuge, tramite Twitter ha rigettato le accuse.

Attraverso un messaggio inviato sul proprio profilo ufficiale ha smentito il rapporto del New York Times ed ha affermato che "non c'è inequivocabilmente nessuna verità in quelle affermazioni. Abbiamo attraversato una dolorosa separazione personale che ora purtroppo è finita sui media. Apprezzo il supporto ricevuto e commenterò la questione solo al termine dell'indagine. Ho totale fiducia nella giustizia".

Anche il legale della tenente colonnello dell'Esercito Americano ha negato le accuse, e parlando al Times ha affermato che la McClain "non ha fatto nulla d'improprio". L'accesso al conto corrente del marito infatti sarebbe stato effettuato per garantire le cure al figlio della coppia.

L'accordo sulla Stazione Spaziale, firmato dagli Stati Uniti e da altri 14 governi coinvolti nell'ISS, delinea un quadro giuridico secondo cui ogni nazione è legalmente responsabile delle azioni dei propri astronauti, e dell'applicazione delle proprie leggi nazionali in materia penale.

La McClain avrebbe dovuto eseguire la prima passeggiata spaziale per sole donne a marzo con la collega Christina Koch, ma è stata annullata qualche giorno prima a causa di un problema con le tute.

FONTE: cnet
Quanto è interessante?
6