Gli astronomi hanno trovato 366 nuovi possibili esopianeti

Gli astronomi hanno trovato 366 nuovi possibili esopianeti
di

Nell'Universo esistono davvero tantissimi pianeti, talmente tanti che è impossibile scoprirli tutti durante l'interno arco dell'esistenza degli esseri umani. Tuttavia, ciò non significa che non si possano scoprire continuamente questi corpi celesti, e recentemente sono stati portati alla luce 366 nuovi possibili esopianeti.

Questa nuova impresa accademica, condotta da dottor Jon Zink e pubblica sulla rivista The Astronomical Journal, è stata compiuta utilizzando i dati raccolti dalla missione K2 del telescopio spaziale Kepler della NASA - questo strumento ha permesso alla NASA di scoprire migliaia di pianeti e, nonostante la sua missione sia ormai finita nel 2018, la sua eredità continua a vivere (questa è l'ultima immagine del telescopio Kepler).

"L'algoritmo di rilevamento è un importante passo avanti nella comprensione della popolazione di pianeti", ha dichiarato il co-autore dello studio, il professor Erik Petigura da UCLA, in un comunicato. "[Grazie ad esso] la nostra comprensione dei processi fisici attraverso i quali i pianeti si formano ed evolvono si evolverà".

L'algoritmo ha portato alla luce 747 pianeti candidati unici e 57 sistemi multi pianeta. Tra le scoperte è stato anche trovato un sistema mai visto prima, con due pianeti giganti gassosi che orbitano molto velocemente attorno alle loro stelle, e un altro sistema in cui pianeti sono in risonanza, ovvero l'anno di ogni pianeta è in proporzione con gli altri.

Sono stati analizzati 500 terabyte di dati e l'algoritmo ha analizzato la luce delle stelle in 800 milioni di immagini. A proposito, ecco come fanno gli astronomi a trovare gli esopianeti nello spazio.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2