Alcune galassie stanno morendo e gli astrofisici non sanno perchè

Alcune galassie stanno morendo e gli astrofisici non sanno perchè
di

Anche le galassie possono soccombere, morire. Non capita spesso, ma se le loro stelle svaniscono piano piano, o muoiono in catastrofiche (eppure bellissime) supernove, spogliate da ogni capacità di generare altre stelle, esse muoiono. Proprio quello che sta accadendo ad alcune galassie, molto lontane da noi.

Una squadra di astrofisici sta indagando sull'ammasso della Vergine (di cui possiamo ammirare, ad esempio, M90, ma anche altre galassie presenti nell'ammasso)per capire cosa sta succedendo; nella speranza che fenomeni simili a quelli già osservati stiano accadendo anche là, per poterli studiare meglio. Toby Brown, capo del progetto e astrofisico della McMaster University, suggerisce che le galassie vengano "uccise" nell'interazione con le condizioni estreme tipiche degli ammassi di galassie, anche se ancora non sa il motivo.

Ovviamente, quando si parla di galassie "uccise", non vuol dire che stanno improvvisamente scomparendo, da un momento all'altro. Quanto piuttosto che la formazione di nuove stelle al loro interno viene interrotta per motivi ancora del tutto sconosciuti. Una dinamica estremamente misteriosa.

Finora, il team di Brown ha fondamentalmente due opzioni:

La prima possibilità si chiama "ram pressure stripping", un processo attraverso il quale tutto il gas che una galassia utilizzerebbe per formare le stelle viene inglobato ed aspirato dal plasma intergalattico vicino.

L'altra possibilità è che l'ambiente interno di un ammasso galattico diventi, semplicemente, troppo caldo perché i gas cosmici si raffreddino a sufficienza da condensarsi in stelle, rendendolo di fatto inefficace come combustibile.

Brown spera che l'uso di telescopi avanzati per sondare l'ammasso della vergine, ancora in formazione, possa suggerire quale di queste due opzioni è quella giusta. Ma, chissà, potrebbero anche raggiungere consapevolezze che esulino da queste due opzioni. "Quando si rimuove il carburante per la formazione delle stelle, si uccide la galassia in modo particolarmente efficace", scrive Brown, "trasformandola in un oggetto morto in cui non si formano nuove stelle".

Quanto è interessante?
10