Astronomi danno spiegazione dell'abbassamento luminoso di Betelgeuse: colpa della polvere

Astronomi danno spiegazione dell'abbassamento luminoso di Betelgeuse: colpa della polvere
di

Betelgeuse ha sicuramente fatto sperare tantissimo tutti, che credevano che la stella stesse per esplodere. Tuttavia, nonostante il suo incredibile abbassamento di luminosità arrivato fino al 40% in meno, la supergigante rossa non è esplosa ed è tornata lievemente a splendere. Cos'è successo? Gli addetti ai lavori hanno una teoria.

L'astro non stava per esplodere, potrebbe essere stato circondato solo dalla polvere, secondo gli scienziati dell'Università di Washington e dell'Osservatorio di Lowell. In un articolo pubblicato sul server di prestampa arXiv, gli astronomi hanno calcolato la temperatura superficiale media della stella. Betelgeuse è significativamente più calda del previsto, ciò implica che il recente oscuramento potrebbe non essere stato causato da un raffreddamento della superficie del corpo celeste.

I nuovi calcoli supportano la teoria secondo cui Betelgeuse abbia gettato nello spazio materiali dai suoi strati esterni. "Lo vediamo sempre nei supergiganti rossi, ed è una parte normale del loro ciclo di vita", afferma Emily Levesque, professoressa associata di astronomia dell'Università di Washington. "I supergiganti rossi occasionalmente rilasciano materiale dalle loro superfici, che si condenserà intorno alla stella come polvere. Man mano che si raffredda e si dissipa, i granelli di polvere assorbiranno parte della luce che si dirige verso di noi e bloccheranno la nostra vista."

L'oscuramento della stella, iniziato ad ottobre, non era necessariamente un segno di un'imminente supernova, tuttavia l'esplosione è comunque attesa entro i prossimi 100.000 anni. Secondo i loro calcoli, la temperatura media della superficie di Betelgeuse il 14 febbraio era di circa 3.325 gradi Celsius. "Solo" 50-100 gradi Celsius più fredda della temperatura che un team aveva calcolato nel 2004. "Un confronto con il nostro spettro del 2004 ha mostrato immediatamente che la temperatura non era cambiata in modo significativo", afferma Massey.

Gli astronomi hanno già osservato nuvole di polvere attorno ad altri supergiganti rossi e ulteriori osservazioni potrebbero rivelare un disordine simile attorno a Betelgeuse. Insomma, potrebbe essere tutta colpa della polvere emanata dalla stella.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
3
Astronomi danno spiegazione dell'abbassamento luminoso di Betelgeuse: colpa della polvere